Consulente di moda

La nascita della consulenza d’immagine si fa risalire alla pubblicazione del libro “Dress for Success”, uscito negli Stati Uniti nel 1975, e divenuto rapidamente un best seller. L’autore, John T. Molloy, ancora oggi è considerato il padre della professione, perché introdusse il concetto dell’importanza dell’immagine e dell’abbigliamento per raggiungere successi professionali e personali. Il libro non si basava sull’opinione personale dell’autore, ma su test condotti su un certo numero di individui, il libro contribuì a diffondere il concetto del “potere dell’abbigliamento”

Negli anni ottanta, alcune agenzie cominciarono a proporre servizi di consulenza d’immagine specifici per eventi ed occasioni. Allo stesso tempo anche le celebrità cominciarono ad assumere consulenti d’immagine a tempo pieno, non solo per ragioni di copione ma anche per la loro vita di tutti i giorni.

il consulente d’immagine si occupa di disegnare e sviluppare un’immagine personale di successo per suoi clienti, studiando i problemi relativi all’immagine e trovandone la soluzione attraverso diversi livelli d’attuazione. Comprende l’analisi del tipo fisico e personalità, abbigliamento, comunicazione (dalla voce all’espressione), analisi del colore, costruzione del guardaroba appropriato alla professione, età e personalità. Attualmente le consulenze d’immagine sono di tre tipi:

  • la consulenza d’immagine personale, che si rivolge a donne e uomini che desiderano un nuovo look;
  • la consulenza d’immagine professionale, che si rivolge a persone in cerca di un nuovo lavoro, persone recentemente promosse a cariche più alte o celebrità;
  • la consulenza corporate, che si rivolge ad aziende che intendono creare un codice di abbigliamento o un’uniforme, così come trovare soluzioni di successo riguardo all’aspetto del personale, l’ambiente fisico e l’etichetta del business.
fashion designer

In Calcagnile Academy ti formiamo per la professione di Consulente di Moda!

Scarica la SCHEDA DEL CORSO e contattaci per un appuntamento personalizzato!

Capsule Collection: cosa significa?

Per delineare il significato di capsule collection è necessario fare un salto nel 

passato, precisamente negli anni ’70 con Susie Faux, proprietario di una 

delle più storiche boutique londinesi “Wardrobe”, che inventò la terminologia 

Capsule Wardrobe”, termine che indicava la raccolta di capi essenziali nell’armadio 

di una persona.

La celebre stilista americana Donna Karan rese poi celebre questo termine e 

presentò una capsule collection di 7 pezzi intercambiabili tra loro.

Per la creazione di una capsule collection è necessario seguire 5 regole fondamentali:

– Scegliere una cromia di base;

– Scegliere attentamente linee e tagli d’abito;

– Scegliere capi classici da rivedere in chiave moderna;

– Scegliere attentamente i tessuti;

– Creare un total look.

Con il passare degli anni, inoltre, questo termine ha in parte cambiato il suo 

significato originale, andando a indicare le collaborazioni di marchi di lusso con 

brand low cost come H&M, Topshop, Bershka e Yoox.

Di fatto “capsule collection” è divenuto un termine che descrive linee di 

abbigliamento che ripescano nel passato i prodotti che hanno fatto storia e 

diventati iconici e vengono rivisti con occhi moderni sia per materiali che per finiture.

Crea la tua Capsule Collection in Calcagnile Academy!

Consulta il piano di studi di Fashion Design e contattaci per un appuntamento personalizzato!

Le Perle.

Fasi di realizzazione di perle create durante il corso di Design dei Gioielli tenuto dalla nostra Roberta Risolo.

Ex Studenti

Questa settimana da Calcagnile Academy sono venute a trovarci due nostre carissime ex studentesse: Arianna Laterza e Arianna Morello. Siamo fieri di consegnare loro il Diploma in Fashion Design e l’Attestato di Consulente Fashion.

Vi auguriamo un grande in bocca al lupo per il vostro futuro e per un percorso sempre ricco di soddisfazioni! ❤️❤️❤️


Arianna Laterza ritira il Diploma in Fashion Design.
Arianna Morello ritira l’Attestato di Consulente Fashion.